Lampade abbronzanti vietate ai minori e alle donne incinte

Vietate lampade abbronzanti a raggi uva e solarium ai minori di 18 anni, alle donne in gravidanza e ai soggetti con particolari patologie o che si scottano facilmente al sole. Lo prevede un decreto interministriale (ministero della Salute e ministero dello Sviluppo Economico) firmato ieri dal ministro della Salute Ferruccio Fazio.

Il decreto aggiorna le caratteristiche tecnico-dinamiche, le modalità di esercizio e di applicazione e le cautele d’uso degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico.

Nel mirino del decreto alcuni tipi di Solarium, ma anche saune e bagno di vapore, oltre a numerose altre apparecchiature utilizzate per le cure estetiche.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su