Natale: il decalogo per un’alimentazione responsabile

Come sopravvivere alle grandi abbuffate natalizie? Non far mai mancare sulla tavola natalizia abbondanti caraffe di acqua, naturale o frizzante, e limitare il consumo di bibite e bevande alcoliche. Questa la prima regola suggerita dagli esperti dell’Osservatorio Grana Padano, medici, dietisti e pediatri.

Secondo i dati dell’Osservatorio, la dieta degli italiani è sempre meno ”mediterranea” e, in media, si assume  il 30% di grassi saturi in più di quanto dovuto.

Come spiega Michela Barichella, presidente Adi Lombardia (Associazione italiana di Dietetica), “per abbassare il colesterolo ‘cattivo’ nel sangue le indicazioni sono semplici: una dieta ricca di cibi contenenti amido e fibre, ovvero pane, cereali e vegetali, salutari e meno calorici sostituti dei cibi ricchi di grassi saturi, e attività fisica. Naturalmente chi ha il colesterolo alto dovrà essere più prudente degli altri perchè, come è noto, l’ipercolesterolemia rappresenta un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Non servono grandi rinunce, ma seguire alcuni accorgimenti che abbiamo elencato nel Decalogo”.

Il decalogo suggerisce quindi di preferire le cotture al vapore, alla piastra, alla griglia o al forno, evitando le fritture, condire utilizzando olio di oliva extravergine a crudo, dosandolo sempre con il cucchiaio anzichè versandolo direttamente dalla bottiglia.

Inoltre, se si deve preparare un soffritto, anziché usare burro od olio, è consigliabile far rosolare aglio e cipolla con vino bianco (l’alcool evapora con la cottura) o brodo sgrassato.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su