Contro l’obesità infantile, le regole dei pediatri

L’obesità infantile rappresenta una realtà sempre più diffusa: in Italia oltre un milione di bambini sono in sovrappeso e quasi trecentomila obesi. Dalla Società europea di gastroenterologia pediatrica, epatologia e nutrizione, ecco quindi una serie di regole rivolte ai genitori per aiutare i propri figli a seguire un’alimentazione corretta.

Il primo suggerimento è quello di far consumare ai bambini 4 pasti al giorno, preferibilmente insieme a tutta la famiglia. Particolarmente importante è la colazione, soprattutto dai 2 ai 18 anni. È consigliato inoltre evitare porzioni abbondanti e cibi molto energetici e privilegiare l’acqua come principale fonte di liquidi. Un ruolo cruciale in una dieta bilanciata è svolto da frutta e verdura. Importante è poi favorire i carboidrati anziché gli zuccheri semplici, dato che, i primi vengono assorbiti più lentamente.

“Nessun singolo nutriente – si legge nel documento – è stato inequivocabilmente associato con lo sviluppo dei chili di troppo”.
L’apporto energetico deve essere calcolato caso per caso, tenendo conto del dispendio energetico e della crescita del bambino. Il bambino, in ogni caso, si deve alzare da tavola sazio ma non appesantito. Fondamentale è poi associare ad un’alimentazione corretta l’esercizio fisico.

Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti gratuitamente alla newsletter e riceverai periodicamente i nuovi articoli pubblicati

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico. Niente di ciò che viene descritto in questo articolo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro a scopo diagnostico o terapeutico per qualsiasi malattia o condizione fisica. L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita. Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione

Torna su